Chiamata all’azione

Carissimi genitori, vi chiediamo massima urgenza ed attenzione.
Al link qui di seguito è possibile scaricare il pdf della BOZZA del PIANO ERADICAZIONE MORBILLO che verrà presentato in conferenza Stato-Regioni a partire da lunedì.

Purtroppo è facilmente presumibile che verrà approvato senza troppa difficoltà, essendo la situazione generale ormai ben nota, ovvero vaccini per tutti e per tutto, iniziando dal morbillo, piaga del millennio, come era stato ampiamente preannunciato.

A prescindere dalle chiare intenzioni (loro) e dalle scarse possibilità (nostre) riteniamo sia doveroso da parte di tutti attivarsi ORA.

DOBBIAMO FARCI SENTIRE E FAR SAPERE CHE C’E’ UNA PARTE CONSISTENTE DI CITTADINANZA CHE SEGUE LE MOSSE POLITICHE E CHE NON STACCA GLI OCCHI DI DOSSO DAI POLITICI DI RIFERIMENTO.

Abbiamo poco tempo ma quello che vi proponiamo è semplice: AGIRE.

Entro lunedì dobbiamo attivarci tutti e prendere contatti con OGNI RAPPRESENTANTE POLITICO di nostra conoscenza (dal sindaco ai consiglieri comunali e regionali, dal parente che conosce il politico locale) per manifestare in ogni possibile occasione il nostro totale dissenso per questa deriva vaccinocratica.

In sostanza questo piano di eradicazione è un provvedimento che avrà ripercussioni sulla vita di ogni cittadino di questo Paese: dai bambini e ragazzi a cui sarà precluso l’accesso all’attività sportiva, agli universitari, agli adulti che non potranno partecipare ai concorsi previsti per alcune professioni.

Inoltre ad ogni accesso in ospedale o al ssn verrà “attivamente offerta” (con pressioni al limite della coercizione, possiamo presumere) la prassi vaccinale. In poche parole tutti dovranno dimostrare di essere vaccinati o immunizzati. Mancasse anche una sola vaccinazione tra morbillo e rosolia verrà comunque proposta la vaccinazione MPR con due dosi a distanza di un mese… tanto male non fa!!!

Siamo a questo punto. La situazione sta degenerando in fretta, anche senza DDL770, che comunque andrà ad aggiungersi al pacchetto, portando, con ogni probabilità, obblighi e sanzioni.

Come volevasi dimostrare, il piano è vaccinare TUTTI, obbligare TUTTI, utilizzando il ricatto laddove non è possibile utilizzare la coercizione fisica.

Email presidenza Regione Piemonte:
presidente@regione.piemonte.it

Email assessore alla Salute Regione Piemonte: assessore.sanita@regione.piemonte.it

Nella persona di:
antonio.saitta@regione.piemonte.it

E all’indirizzo: sanita@regione.piemonte.it

Email sottosegretario alla salute Luca Coletto: segreteria.coletto@sanita.it

Consigliamo a tutti i cittadini piemontesi di scrivere educatamente a questi indirizzi email quello che pensano di questa politica sanitaria e le loro preoccupazioni per il presente ed il prossimo futuro; consigliamo a tutti di contattare urgentemente ogni sindaco e consigliere comunale affinché si rendano conto della situazione e siano consapevoli degli umori del loro elettorato.

Usiamo tutte le cartucce democraticamente a nostra disposizione SUBITO.

http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato1127168.pdf